Il più grande spettacolo di #Expo2015 siamo noi

Squilla il telefono.

“Pronto! Ciao cara!”

“Ciao Mariella, come stai? Pronta per la partenza?”

“Guarda, ancora un po’ in confusione. Domani ultimo giorno a GialloZafferano e nel week-end mi preparo a lasciare Milano dopo 3 anni e mezzo…”

“Un bel po’ di cambiamenti, ma…..io avrei una proposta per te! Si tratta di un lavoro sempre a Milano”

“No no…grazie mille! Domenica lascio la metropoli e mi dedico alla prossima partenza per Kuala Lumpur

“Questa posizione è perfetta per te e sarebbe una cosa temporanea per pochi mesi”

“Fino a quando?”

“Ottobre”

“No no, io parto per la Malesia a maggio. Ormai ho già fatto le mie scelte ed è inutile posticipare”

“Vabbè, ma non sei nemmeno curiosa?! Non vuoi neanche sapere la posizione e l’azienda che sta cercando?!”

“Mah…dimmi pure…”

“Expo. Expo Milano 2015. All’interno del social media team per gestire tutti i rapporti e i progetti con più di 140 paesi partecipanti.”

“…”

Giovedì sera. 26 febbraio 2015. Aperitivo al Rita e ricevo questa chiamata.

Da buon Toro calcolatore, ancora oggi ricordo le sensazioni di quella sera in cui le mie certezze e i piani fatti stavano per essere completamente stravolti. Eppure, tornando indietro, ribalterei tutte le mie sicurezze ancora una volta. Perchè nella vita alcuni treni passano e non puoi lasciarteli sfuggire. E così è stato.

Ora che sono finalmente arrivata a KL, penso che non sarei stata la stessa senza la grande avventura di #Expo2015.

Una riscossa professionale. Un incontro di persone da tutto il mondo. Un team di colleghi assolutamente fantastici. Progetti e relazioni ricche. 6 mesi per assaporare culture e pensieri diversi. Con la mente sempre più aperta.

Alcuni paesi mi hanno stupito, alcuni mi hanno fatto sentire a casa, alcuni mi hanno emozionato e alcuni mi hanno trasmesso la gioia di vivere dalle piccole cose, nonostante le giornate intense e lunghe di questa esposizione universale.

Ho visto tanti colori, ho sentito tante lingue, ho assaggiato tanti cibi, ho conosciuto diverse religioni, ho ballato tante danze, ho indossato diversi costumi, ho scoperto le risorse alimentari del mondo, l’importanza dell’acqua per tutte le zone desertiche, il ruolo della donna e lo spirito del Ramadan.

Ma soprattutto: HO VISTO TANTI SORRISI.

Con ancora l’adrenalina in corpo dell’ultima giornata, sento che mi mancheranno molte cose di questi 184 giorni, iniziando da… (video n.30/44)

 

 

E’ stata un’esperienza professionale importante, ma sopratutto un’esperienza umana unica. Non voglio entrare nel merito di cosa ha e non ha funzionato perchè per me è stato un successo fatto di tante persone.

“Il più grande spettacolo di #Expo2015 siamo noi”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ora sono pronta a camminare lungo il Decumano asiatico, certa che troverò per strada nuove persone e stimolanti avventure…senza dimenticare il Cardo tutto italiano!

IMG-20151102-WA0015

Photo Credit: Daniele Mascolo

IMG-20151102-WA0014

Photo Credit: Daniele Mascolo

 

Sempre più Mad.

Con meno giudizio 😉